World of Warships ST – Cruiser plating and Inertia Fuse High Explosive (IFHE) for Tiers VIII-X

Home News WarGaming news World of Warships

Devs continue to test the modified cruiser plating and the updated “Inertia Fuse for HE Shells” skill.

The main goals that we want to achieve with these changes are:

  • Normalize the interaction between cruisers of the same tier: HE cruiser shells with a calibre of 152 – 155 mm should penetrate the armor of cruisers of the same tier without additional conditions. This will increase the comfort of playing on such cruisers and make the “Inertia Fuse for HE Shells” skill optional;
  • Provide more cruisers with similar protection as tier X ones: on the distance and at the right angle, cruiser plating will be able to cause ricochet of the battleship shells, while now they penetrate cruisers without a ricochet check;
  • Use differences in armor to maintain the uniqueness of cruisers with a caliber of 190 mm or more compared to those with a caliber of 139 to 189 mm: the first group of ships will have a central “box” of increased armor plating and the second one will have only an improved deck;
  • Balance the “Inertia Fuse for HE Shells” skill so that the combination of positive and negative features of this skill affects the choice of the player, making this skill not so obligatory and giving variability in the build of cruiser commanders.

At the moment, testing is being conducted only for ships on Tiers VIII-X.

Post image

The change in plating affects three different groups of cruisers:

  1. with a gun caliber of 190 mm or more;
  2. with a gun caliber from 139 to 189 mm;
  3. with a gun caliber of up to 139 mm and British cruisers with a caliber of 152 mm.

Basic rules

1. Plating of the central part of the cruisers with a caliber of 190 mm and more:

  • for Tier X: increased to 30 mm (AP shells up to 429 mm may ricochet). This change will only affect Des Moines and Salem, with the rest of the cruisers already having 30 mm of plating or more;
  • for Tiers VIII-IX: increased to 27 mm (AP shells up to 386 mm may ricochet);
  • the bow and stern plating parameters remain unchanged.

2. Plating of the central part of the deck of cruisers with a caliber from 139 to 189 mm:

  • for Tier X: increased to 30 mm (AP shells up to 429 mm may ricochet). Worcester already has this plating, and this rule will apply to new cruisers that will be added to the game in the future;
  • for Tiers VIII-IX: increased to 27 mm (AP shells up to 386 mm may ricochet);
  • The bow and stern plating parameters, as well as the central part of the sides, remain unchanged.
  • The armor of the superstructures has been modified from 16 mm to 13 mm, which will mean shells of 186 mm and above will no longer ricochet.

Changes in the plating will increase the survivability of the cruisers: at the right angle they will become more resistant to battleship fire. Cruisers at tier X already have this reward for proper positioning: they can withstand fire from ships with a caliber up to 429 mm at acute angles (AP shells ricochet against the plating). 

If the cruiser’s armor was thicker, this would not change.

3. Plating of the central part of Tier VIII-X cruisers with a caliber of up to 139 and British cruisers with a caliber of 152 mm is brought to 16 mm (shells with a caliber of up to 229 mm may ricochet. If the armor of the British cruiser was thicker, it would not change);

  • The changes will affect the ships Smolensk and Colbert – the armor of this plating will be reduced to 16 mm, which will reduce the number of AP shell ricochets. If these changes have a significant impact on the efficiency of these cruisers, additional changes may be applied to them. This rule will apply to new cruisers that will be added to the game in the future.
READ also:  World of Tanks 1.6.1.3 - micropatch upcoming soon

The rule for calculating the armor penetration of a HE shell has been changed for all HE shells: currently, a HE shell will only penetrate armor thicknesses which are lower than the shell’s penetration value. With the change, a HE shell will not only be able to penetrate armor thicknesses that are lower than its penetration value, but also those that are equal to it. In this way, 152-155 mm shells will be able to penetrate 25 mm plating, whereas currently, the penetration is 24 mm and less. Due to this change, plating of Tier VI-VII battleships is changed to 26 mm.

For Tier VIII-X ships with 152-155 mm guns, the 1/5-caliber rule is now applied. The change will allow penetration of tier VIII- IX cruiser plating and the 30 mm plating of tier X cruisers.

These changes will make the skill of “Inertia fuse for HE shells” less obligatory. In the current system, penetration with 152-155 mm cruiser shells without this skill is impossible, which greatly limits the commander’s skill choice and subsequent effectiveness in combat.

The “Inertia fuse for HE shells” skill is planned to be changed as follows: 

  • armor penetration capacity of HE shells increased by 25% for Tier I-VII ships,
  • armor penetration capacity of HE shells increased by 30% for Tier VIII-X ships
  • chance of causing a fire reduced by 50%. 

At present, the skill gave a sizable boost without a correspondingly significant penalty, which made it almost mandatory. The new variant will bring the efficiency of the skill back to normal.

In the course of testing, some ships may be subjected to additional balance corrections to maintain their efficiency.

source – reddit


Devs continuano a testare la placcatura modificata dell’incrociatore e l’abilità aggiornata “Inertia Fuse for HE Shells”.

 Gli obiettivi principali che vogliono raggiungere con questi cambiamenti sono:

  • Normalizzare l’interazione tra incrociatori dello stesso livello: le HE con un calibro di 152-155 mm dovrebbero penetrare nell’armatura degli incrociatori dello stesso livello senza condizioni aggiuntive. Ciò aumenterà il comfort di gioco su tali incrociatori e renderà facoltativa l’abilità “Inertia Fuse for HE Shells”;
  • Fornire a più incrociatori una protezione simile a quella di livello X: sulla distanza e ad angolo retto, la placcatura dell’incrociatore sarà in grado di provocare il rimbalzo dei proiettili della corazzata, mentre ora penetrano gli incrociatori senza un controllo del rimbalzo;
  • Usare le differenze nella corazza per mantenere l’unicità degli incrociatori con un calibro di 190 mm o più rispetto a quelli con un calibro tra 139 e 189 mm: il primo gruppo di navi avrà una “scatola” centrale con una maggiore corazza e il secondo avrà solo un fasciame migliorato;
  • Bilanciare l’abilità “Inertia Fuse for HE Shells” in modo che la combinazione di caratteristiche positive e negative di questa abilità influenzi la scelta del giocatore, rendendo questa abilità non così obbligatoria e dando variabilità nella costruzione dei comandanti dell’incrociatore.
  • Al momento, i test sono in corso solo per le navi di livello VIII-X.

Il cambio di placcatura riguarda tre diversi gruppi di incrociatori:

  •  con un calibro di pistola di 190 mm o più;
  • con un calibro di pistola da 139 a 189 mm;
  • con un calibro di pistola fino a 139 mm e incrociatori britannici con un calibro di 152 mm.

Regole di base

Placcatura della parte centrale degli incrociatori con calibro di 190 mm e oltre:

  • per livello X: aumentato a 30 mm (AP fino a 429 mm possono rimbalzare). Questa modifica interesserà solo Des Moines e Salem, con il resto degli incrociatori che hanno già 30 mm di placcatura o più;
  • per livelli VIII-IX: aumentato a 27 mm ( AP fino a 386 mm possono rimbalzare);
  • i parametri di prua e di poppa rimangono invariati.
READ also:  WoT insider interview 19 10 2014

Placcatura della parte centrale del ponte degli incrociatori con calibro da 139 a 189 mm:

  •  per livello X: aumentato a 30 mm ( AP fino a 429 mm possono rimbalzare). Worcester ha già questa placcatura e questa regola si applicherà ai nuovi incrociatori che verranno aggiunti al gioco in futuro;
  • per livelli VIII-IX: aumentato a 27 mm ( AP fino a 386 mm possono rimbalzare);
  • I parametri di prua e di poppa, così come la parte centrale dei lati, rimangono invariati.
  • L’armatura delle sovrastrutture è stata modificata da 16 mm a 13 mm, il che significa che i gusci di 186 mm e oltre non rimbalzeranno più.

I cambiamenti nella placcatura aumenteranno la sopravvivenza degli incrociatori: ad angolo retto diventeranno più resistenti al fuoco della corazzata. Gli incrociatori di livello X hanno già questa ricompensa per il corretto posizionamento: possono resistere al fuoco di navi con calibro fino a 429 mm ad angoli acuti (i proiettili AP rimbalzano contro la placcatura).

Se l’armatura dell’incrociatore fosse più spessa, questo non cambierebbe.

La placcatura della parte centrale degli incrociatori di livello VIII-X con calibro fino a 139 e degli incrociatori britannici con calibro di 152 mm viene portata a 16 mm (i proiettili con calibro fino a 229 mm possono rimbalzare. Se l’armatura dell’incrociatore britannico era più spesso, non sarebbe cambiato);

  • Le modifiche interesseranno le navi Smolensk e Colbert – l’armatura di questa placcatura sarà ridotta a 16 mm, il che ridurrà il numero di rimbalzi di shell AP. Se queste modifiche hanno un impatto significativo sull’efficienza di questi incrociatori, è possibile che vengano applicate ulteriori modifiche. Questa regola si applicherà ai nuovi incrociatori che verranno aggiunti al gioco in futuro.

La regola per il calcolo della penetrazione dell’armatura di un HE è stata cambiata per tutti gli HE: attualmente, un HE penetrerà solo in spessori di armatura inferiori al valore di penetrazione del proiettile. Con il cambiamento, un HE non sarà solo in grado di penetrare spessori di armatura inferiori al suo valore di penetrazione, ma anche quelli che sono uguali ad esso. In questo modo, i proiettili da 152-155 mm saranno in grado di penetrare nella placcatura da 25 mm, mentre attualmente la penetrazione è inferiore a 24 mm. A causa di questo cambiamento, la placcatura delle navi da guerra di livello VI-VII viene cambiata a 26 mm.

Per le navi di livello VIII-X con cannoni da 152-155 mm, viene ora applicata la regola del calibro 1/5. La modifica consentirà la penetrazione della placcatura di incrociatore di livello VIII-IX e la placcatura di 30 mm degli incrociatori di livello X.

Questi cambiamenti renderanno meno obbligatoria l’abilità della “miccia inerziale per i proiettili HE”. Nell’attuale sistema, la penetrazione con proiettili da 152-155 mm senza questa abilità è impossibile, il che limita notevolmente la scelta dell’abilità del comandante e la conseguente efficacia in combattimento.

Si prevede che l’abilità “Fusibile d’inerzia per le HE” venga modificata come segue:

  • la capacità di penetrazione dell’armatura dei proiettili HE è aumentata del 25% per le navi di livello I-VII,
  • la capacità di penetrazione dell’armatura dei proiettili HE è aumentata del 30% per le navi di livello VIII-X
  • Possibilità di provocare un incendio ridotto del 50%.


Allo stato attuale, l’abilità ha dato una spinta considerevole senza una penalità altrettanto significativa, il che l’ha resa quasi obbligatoria. La nuova variante ridurrà l’efficienza dell’abilità alla normalità.

 Nel corso delle prove, alcune navi potrebbero essere soggette a ulteriori correzioni di equilibrio per mantenerne l’efficienza.

Post a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*